lunedì 19 febbraio 2018

Uova di Pasqua 2018

Offerta delle uova pasquali a sostegno delle famiglie vittime della città martire di Cizre, ferocemente bombardata dall'esercito turco.

Da oggi, prende formalmente il via, la campagna di offerta delle uova pasquali per le famiglie vittime del massacro di Cizre, così come da progetto allegato alla presente mail.
Le uova sono disponibili presso la nostra sede di Alessandria, in via Mazzini, 118. L'offerta minima per ogni uovo è la seguente: euro 12 per 500 grammi di cioccolato, fondente o al latte.

Disponibili alla consegna, anche fuori provincia, se si tratta di quantitativi significativi.
C'è, inoltre, la possibilità, già sperimentata, di spedizione (in questo caso, i quantitativi devono essere limitati).

Per eventuali informazioni e ordinazioni (da effettuarsi entro la prima decade di marzo), contattare: Lucia (333 5627137), oppure Antonio (335 7564743) Associazione onlus

Verso il Kurdistan
 Mail: versoilkurdistan@libero.it
 Sito:www.versoilkurdistan.blogspot.com
 IBAN Banca Prossima IT61 U033 5901 6001 0000 0111 185

 Anche quest'anno il 5 per mille che ci verrà donato, sarà interamente destinato alla popolazione di Cizre.
Codice fiscale: 96036900064



venerdì 16 febbraio 2018

VOCI DAL KURDISTAN: DIFENDERE EFRIN AD OGNI COSTO


Giovedì 22 Febbraio 2018

LSOA BURIDDA c.so Montegrappa 39 - Genova

Ore 20.00 - Cena
Ore 21.00 - Incontro con alcuni combattenti italiani arruolati nelle YPG

L'iniziativa è organizzata in collaborazione con l'Associazione Verso il Kurdistan per la raccolta fondi per il sostegno alle famiglie dei detenuti politici in Turchia e in Kurdistan

Kobane è stata la nuova Stalingrado per l' ISIS, Efrìn sarà il Vietnam per il fascista Erdogan !



giovedì 1 febbraio 2018

Fermare l’attacco al distretto di Afrin ed alla regione Rojava


La Siria a partire dal 2011 è stata teatro di una sanguinosa guerra civile (oltre 500.000 i morti, di cui circa un terzo civili; un esodo di massa di persone in fuga dal conflitto con circa 5 milioni di rifugiati ed oltre 6 milioni di sfollati).

Nel 2014, a seguito dell’avanzata del fondamentalismo islamico, lo Stato Islamico (ISIS o Daesh) è arrivato ad occupare circa un terzo dell’intero territorio siriano, tra cui il cosiddetto “kurdistan siriano” ed i governatorati di Raqqa e Deir el-Zor;

La sconfitta nella battaglia della città curda di Kobane, nel 2015, ha segnato l’inizio del crollo di Daesh.

Le unità di difesa popolare degli YPG e YPJ, inquadrate nell’alleanza curdo-araba (SDF) (sostenuta dagli Stati Uniti e parte integrante nella coalizione internazionale anti-terrorismo islamico), sono state fondamentali nella resistenza al terrore e contribuendo alla liberazione dal Califfato delle città di Aleppo, Raqqa e dell’intero nord della Siria.

Dopo la sconfitta dell’Isis, ad Afrin e negli altri cantoni della regione del Rojava convivono oggi pacificamente curdi, arabi, cristiani ed etnie diverse in un innovativo e moderno sistema di democrazia partecipata, paritaria e di uguaglianza tra i sessi.

Il 20 Gennaio 2018 la Turchia con l’offensiva militare denominata “Ramoscello d’Ulivo”, ha violato la sovranità territoriale siriana, attaccando senza alcuna motivazione e giustificazione il cantone curdo di Afrin nel nord ovest della Siria.
Gli attacchi di terra e i raid aerei, hanno già causato decine di vittime anche tra la popolazione civile, non risparmiando neppure il campo profughi di Rubar (oltre 20.000 rifugiati provenienti dal resto della Siria).

L’aggressione militare della Turchia rappresenta un vero e proprio crimine contro l’umanità, mettendo a rischio l’incolumità e la sicurezza di decine di migliaia di civili e di rifugiati, e si sta compiendo nel silenzio della Comunità Internazionale.

Voghera
Giovedì 8 Febbraio 2018
ore 21  - via Bellocchio 19

Serata di informazione e solidarietà

Interverranno
Antonio Olivieri e Giorgio Barbarini
dell’Associazione Verso il Kurdistan